Villanovaforru

Lirico Cagliari, appello M5s a Stato

"Un intervento di patrimonializzazione da parte dello Stato per sostenere la Fondazione Teatro Lirico di Cagliari". E' la proposta che il senatore del Movimento Cinquestelle, Gianni Marilotti, e il Sovrintendente, Claudio Orazi, hanno rilanciato in settima commissione permanente del Senato dove sono stati ascoltati i rappresentanti di Anfols (Associazione nazionale delle fondazioni sinfoniche). Il Teatro, ha spiegato il parlamentare sardo, "si è dimostrato virtuoso dal punto di vista amministrativo-gestionale e merita il sostegno". In audizione, il presidente di Anfols Cristiano Chiarot ha rappresentato lo stato in cui versano le Fondazioni, in particolare il forte indebitamento del settore che, nonostante l'intervento dello Stato attraverso la legge Bray-Franceschini, supera i 400 milioni di euro. Ovvero, ha spiegato, "il frutto della diminuzione delle risorse pubbliche disponibili negli ultimi decenni". Ma, ha aggiunto Chiarot, "gran parte di questo debito è però con lo Stato, per questo pare legittimo porre all'attenzione della Commissione una soluzione coerente, e cioè che lo Stato trasformi il proprio credito in patrimonio per le Fondazioni che finalmente si vedrebbero riconosciute quella necessaria dotazione finanziaria che è nella loro stessa natura". Il sovrintendente del Lirico di Cagliari, Orazi, ha richiesto che l'eventuale intervento riguardi non solo le nove fondazioni che hanno aderito alla legge Bray, ma anche le rimanenti, tra queste Cagliari.(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie